Una coperta di parole

Un turbinio di emozioni ha travolto stamattina l’Istituto Comprensivo di Ceresara, alle prese con la creazione della COPERTA DI PAROLE. 

Nella scuola primaria di Ceresara la coperta, stimolo del libro “Una coperta di parole”, ha scaldato le menti e i cuori dei bambini che in tutte le classi, guidati dai loro insegnanti, con i loro pensieri e colori hanno dato vita e dipinto uno splendido manufatto, decorandolo con disegni, parole e frasi sulla salvaguardia, valorizzazione e promozione del pluralismo linguistico e culturale.

Sulla tela i colori si mischiano, tanti mondi s’incontrano. Rimanendo se stessi, con qualcosa in più.

“Mi vuoi bene?” è la domanda a cui gli alunni hanno risposto, per riflettere e accrescere la cultura dell’accoglienza e dell’inclusione, nel rispetto delle diversità individuali. 

Un ringraziamento particolare alle signore Marisa Zanotti, Marina Tommasi e Lucia Vecchini che si sono sapientemente messe all’opera, con amore, per l’assemblaggio e la cucitura dei pezzi di stoffa.


“Quando perdiamo il diritto di essere differenti, perdiamo il privilegio di essere liberi”. – Sergio Mattarella.

 

Ninna nanne del mondo

“Ninna nanna ninna oh,
questo bimbo a chi lo do?”

Ninna Nanne da tutto il mondo ?.

Affascinante viaggio senza confini nel magico mondo delle Ninna Nanne.

 

Ballando sul mondo

 

Senza confini

Nella scuola dell’Infanzia di Casaloldo, bambini ed insegnanti hanno preso spunto dal libro “Elmer l’elefante variopinto” di David McKee. Anche in questo caso come all’interno  del libro, il colore diventa sinonimo di diversità ed è proprio questo che rende speciale Elmer, che non è grigio come tutti gli altri della sua specie, ma pieno di colori e fantasie diverse. Con leggerezza e semplicità si riesce a raccontare l’incanto della diversità.

Viva i colori del mondo

 

Tanti cuori, diversi suoni, un solo messaggio: buona giornata